Mi piace pensare che l’in-Perfezione sia la nostra arte, il nostro gusto, il nostro essere. Usciamo dagli schemi del galateo e diamo libero sfogo alla nostra fantasia. Invitami a casa tua …. metterò le tue emozioni in tavola. L’idea di Tavole in-Perfette nasce da una necessità di mettersi in gioco e dal piacere che ho sempre avuto del bello e nell’apparecchiare la tavola nelle occasioni di famiglia. Nel 2014, all’età di 50 anni, decido di riprendere in mano la mia vita e di darle un senso, ripartendo da me, da tutto ciò che mi fa stare bene, che mi emoziona e alla mia libertà. Dopo un lungo periodo di assestamento, e dopo aver improntato un lavoro su me stessa, prendo la decisione di far diventare la mia passione una professione. Folle? No, un gran bisogno di dare libero sfogo alla mia creatività che fino ad ora non sapevo di avere. L’attesa è stata lunga, ma mi ha permesso di cogliere l’occasione al momento giusto. L’occasione mi si è presentata il 4 maggio 2020 nell’apparecchiare la tavola per ricevere le mie figlie, dopo il lockdown forzato durato 58 giorni in perfetta solitudine capisco che è giunto il momento di dare libero sfogo alla fantasia. E’ stato sufficiente guardarmi attorno per dare vita agli oggetti di casa senza una logica, senza un rigore ma utilizzando la fantasia ma soprattutto l’in-Perfezione.